Il caffè non fa bene al feto, effetti sul comportamento a lungo termine

Il consumo, specie in eccesso, infatti potrebbe avere effetti sul cervello del nascituro e sui percorsi cerebrali che regolano il comportamento, con conseguenze nel corso della vita. La ricerca, condotta al Del Monte Institute of Neuroscience dell’Università di Rochester ha analizzato il cervello di 9 mila bambini tra i 9 e i 10 anni che erano stati esposti a dosi di caffeina nel periodo prenatale.

Caffè, si grazie, fa vivere più a lungo

La caffeina è lo stimolante cognitivo più consumato al mondo. Fortunatamente non solo stimola il sistema nervoso e determina uno stato di allerta ma i componenti del caffè portano benefici per la salute. Ma quanto se ne può consumare prima che gli effetti avversi superino i benefici? Ha tentato di spiegarlo un recente studio, pubblicato.