CAMMINATA PIÙ LENTA E MINORE MEMORIA? RISCHIO DEMENZA IN AGGUATO

Se una camminata più lenta equivale ad un rischio di demenza doppio e i problemi di memoria lo triplicano, quando i due elementi si presentano insieme l’effetto è sommatorio. Il rischio di declino cognitivo in questi casi aumenta ben 6 volte così come calcolato da un team di esperti del National Institute of Aging di Baltimora i cui risultati sono apparsi sul Jama Network Open.

Le persone anziane che oltre a deficit di memoria mostrano un rallentamento nell’andatura dovrebbero ricevere una attenzione particolare ai fattori di rischio cardiovascolare e metabolico, oltre a protocolli che possano prevenire il declino cognitivo. 

Risultati che confermano quelli dello studio Gait and Brain condotto dall’Università dell’Ontario e che ha sottolineato come è possibile applicare strategie sugli stili di vita come esercizio fisico, dieta mediterranea e controlli di parametri come la pressione arteriosa. 

Questo doppio declino potrebbe essere rapidamente intercettato con test gratuiti e periodici sia dell’andatura che della memoria. 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*