In ospedale per un’infezione? Disturbi mentali in agguato

E’ la convinzione di un gruppo di ricercatori che ha estratto dal Danish Psychiatric Central Research Register  i dati di un gruppo di soggetti dalla nascita all’età di 17 anni.

Su circa 1,1 milioni di bambini nati in Danimarca tra il 1995 e il 2012, circa 42mila (il 3,9%) hanno ricevuto una diagnosi psichiatrica negli anni successivi, mentre il 5,2% ha ricevuto almeno una prescrizione per farmaci attivi sul sistema nervoso centrale, scoprendo che l’uso di antibiotici per il trattamento di infezioni sarebbe correlato allo sviluppo di disturbi mentali. Se la relazione sembra astrusa basti pensare al coinvolgimento del miocrobiota, quell’insieme di batteri di ogni risma che risiede nell’intestino e la cui composizione sarebbe responsabile di numerose condizioni patologiche.

L’analisi dei dati ha rivelato che problemi mentali e prescrizioni di farmaci psicotropi erano una conseguenza dei ricoveri per infezioni e se il trattamento era a base di antibiotici il rischio aumentava. Tra le condizioni riscontrate non solo la depressione ma anche tic, disturbi ossessivi, scrizofrenia, problemi di condotta e molti altri.
(JAMA Psychiatry. 2019;76(3):271-279. doi:10.1001/jamapsychiatry.2018.3428)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*